Chi Sono Contatti Terapie Terapia Neurale o Neuralterapia Ossigeno Ozono Terapia Medicina Funzionale Regolatoria Floriterapia secondo Bach Omotossicologia Interviste TV Testimonianze

Testimonianze

Limite: Ordine:
Michela
Ho conosciuto Franco circa 7 anni fa ad un corso di floriterapia; poi ci siamo ritrovati qualche tempo dopo alla scuola di Omotossicologia, Omeopatia Medicine Integrate, in quell’occasione ricordo di avergli parlato per la prima volta dei miei problemi: da svariati anni (per la precisione circa 15) soffrivo di dolori addominali localizzati prevalentemente nella regione iliaca destra. Ormai ero disamorata, avevo già preso contatti con svariati specialisti in gastroenterologia e ginecologia; avevo già eseguito tutti gli accertamenti diagnostici possibili (un paio di colonscopie, una scintigrafia, esami del sangue periodici per il controllo dei fattori infiammatori, valutazioni ecografiche ed ematiche per escludere endometriosi, ecc.) e non avevo risolto nulla, la causa dei miei dolori non era stata accertata ed io continuavo ad avere problemi. Come se non bastasse venivo curata con cicli periodici di Mesalazina come se fossi affetta da una patologia infiammatoria cronica dell'intestino anche se non c'erano conferme diagnostiche evidenti di ciò (ovviamente con risultati scarsi o nulli). Inutile dire che la problematica mi creava non pochi disagi nella vita quotidiana e di coppia, ma ormai ero rassegnata a doverci convivere. Quel giorno in cui ne parlai con Franco, fu l'inizio del cambiamento: lui mi parlò della Neuralterapia, io non la conoscevo e Franco mi raccontò in che cosa consisteva, come si applicava e quali risultati permetteva di ottenere... Di lì a breve decidemmo di incontrarci nel suo studio per un trattamento e meraviglia delle meraviglie, udite, udite, da quel giorno il dolore scomparve. Quel trattamento fu parecchio lungo, ma la mia fortuna fu che si verificò quello che Franco definì "fenomeno secondo" in poche parole, dopo la prima ed unica seduta la sintomatologia scomparve completamente e quasi istantaneamente, non vi dico la mia felicità, non volevo crederci. Da quel momento Franco è diventato il mio ginecologo e siamo sempre rimasti in contatto in questi anni. L'anno scorso ha seguito la mia gravidanza che ha portato alla nascita del mio primo bimbo. Ancora una volta ho avuto un incontro con la Neuralterapia, di quelli che si potrebbe dire ti cambiano la vita. La gravidanza era trascorsa piuttosto bene, ma i problemi si sono verificati al momento del parto, dopo svariate ore di travaglio, raggiunta la dilatazione di 10 cm. le ostetriche si sono accorte che c'era un non corretto posizionamento della testa del bambino ed hanno deciso di utilizzare la ventosa per agevolare la fase espulsiva. Tale manovra ha causato una lacerazione importante del perineo che ha richiesto parecchi punti di sutura, per altro mal eseguiti. Già in ospedale il dolore era veramente terribile, ma non ci pensavo, credevo fosse normale in quella prima fase; tornata a casa però non osservavo nessun miglioramento man mano che trascorrevano i giorni, il dolore era tremendo, non riuscivo a camminare, a sedermi, avevo bisogno di assistenza continua, non riuscivo a farmi una doccia e ad asciugarmi i piedi da sola, non riuscivo ad infilarmi le scarpe, a sedermi sul WC, ecc., ed in tutto questo avevo un bambino di pochi giorni di cui occuparmi... Assumevo Tachipirina 1000 tre volte al giorno, ma non era sufficiente a placare il dolore ero arrivata a pensare che forse un cesareo sarebbe stato meglio. Ricordo che chiamai Franco disperata, mi disse che dovevo aver pazienza per 8-10 giorni perchè prima non avrebbe potuto fare nulla, pena il cedimento della sutura e la riapertura della ferita. Dopo 10 giorni il dolore non era per nulla diminuito e Franco mi visitò, si accorse che la sutura era stata applicata troppo stretta e quindi traumatizzava i tessuti quindi tentò (con la sua SANTA PAZIENZA) di togliere i punti accessibili, nel tolse 3 in un'ora e mezza di tempo (si trattava di un vero groviglio)... A volte ripenso a quell'episodio e mi rendo conto che se non fosse stato Franco, di cui mi fido ciecamente, ad eseguire quella manovra, l'avrei steso con un calcione ben assestato. Tornai a casa già molto meno addolorata e nei giorni successivi cominciai a stare meglio, ma il dolore era ancora presente, soprattutto quando mi sedevo ed avevo difficoltà nel controllo degli sfinteri. Nel corso del controllo successivo, Franco decise di praticare la Neuralterapia che ancora una volta è stata la mia salvezza. In pochi giorni il dolore si attenuò notevolmente e piano piano anche la funzionalità degli sfinteri migliorò notevolmente. In più si verificò un fatto: da qualche tempo, prima della seduta, avvertivo la sensazione di avere un corpo estraneo in gola, pensavo di aver mangiato qualcosa di ruvido che avesse lesionato la mucosa della gola, mi ero recata anche dal medico di base, perchè avevo il dubbio che potesse esserci un corpo estraneo, ma lui non aveva riscontrato nulla visitandomi. In seguito alla seduta di Neuralterapia questo fastidio scomparve istantaneamente. In seguito, Franco, eseguì un'ulteriore seduta di Neuralterapia a livello perineale; da quel momento il dolore non si è più presentato e la funzionalità degli sfinteri è stata riacquistata. Non ringrazierò mai abbastanza Franco per tutto quello che ha fatto e per i miracoli che ha realizzato, per la sua disponibilità, la pazienza infinita, la sua dedizione ed amorevolezza nella cura che mi hanno fatto sentire accudita GRAZIE DI CUORE AMICO MIO... Come ti ho detto tante volte se non ci fossi tu... sarebbe necessario inventarti.
sab 3 mag '14
Annalisa
Ho conosciuto il Dott. Franco Donati 4 anni fa dopo un lungo peregrinare alla ricerca di un medico che riuscisse a capire come risolvere i miei problemi intestinali. In quel periodo da quasi tre mesi soffrivo di continui episodi di diarrea che mi tormentavano con scariche fino a 7/8 volte al giorno; nonostante i numerosi esami clinici effettuati non risultava nulla di evidente, ma io continuavo a perdere costantemente peso. La mia dieta era ridottissima avendo eliminato moltissimi alimenti soprattutto frutta e verdura, quotidianamente i medici mi avevano prescritto la somministrazione di antidiarroici ma la situazione continuava a degenerare condizionando così anche la qualità della mia vita (essendo sportiva non riuscivo a praticare alcuna attività in quanto la stanchezza diventava padrona del mio corpo), arrivando a perdere più di 10 kg in due mesi e mezzo. Finalmente conosco il Dott. Donati il quale mi parla della Nuralterapia e così decido immediatamente di provare questa nuova terapia a me fino ad allora sconosciuta. Dopo il primo intervento con la Neural ecco il "miracolo": il giorno seguente alla mia prima terapia la diarrea si arresta! Non ci credevo.... e da lì è cominciata la mia ripresa alla grande! Nel giro di un paio di giorni ho ripreso le mie normali funzioni reintroducendo così gli alimenti abituali e sentendo l'energia crescere e tornare alla grande. Dopo pochi giorni riprendevo le mie normali attività sportive, la mia solita vita che tanto mi mancava e ho recuperato il peso perso. Da allora la Neuralterapia è diventata per me il "metodo di cura" che mi ha aiutata in altre situazioni, come negli stati infiammatori di articolazioni, che dopo una seduta di neurale ritornavano immediatamente alla normalità. Ultimo episodio per me eclatante risale a pochi giorni fa: in seguito ad una difficile estrazione di un dente del giudizio incluso, in posizione orizzontale, che è stata effettuata presso il reparto di maxillo facciale, si è sviluppata un'infiammazione ossea la quale mi ha costretta ad assumere antibiotici ed antinfiammatori(più volte al giorno) per più di una settimana. Dopo tale periodo il male continuava incessantemente a tormentarmi tutta la zona della mandibola e del trigemino tenendomi costretta a stare sempre in casa, avevo difficoltà ad aprire la bocca....Non ci penso due volte e smetto gli antinfiammatori che oltretutto mi procurano notevoli disagi. Il dentista propone di continuare un altro ciclo di antibiotici ma io ho già la soluzione pronta: il Dott. Donati e la neurale. E' bastata la prima seduta di neural per tornare nel giro di un paio d'ore ad aprire al max la bocca, a masticare normalmente e con una riduzione del 70% del dolore. Dopo pochi giorni ripeto la seduta e di neurale e son tornata come nuova! Niente più dolore in assoluto!!!! E ritorno velocemente alla normalità! Mi sento davvero fortunata ad aver incontrato sulla mia strada un medico come il dott. Donati con una professionalità davvero unica, l'unico tra tutti i medici che ho conosciuto che ti "vede" e ti cura come persona nella sua complessità, non solo per quel pezzetto dove senti il male, a "comparti stagni"... Un grazie infinito per le tutte le attenzioni, la sensibilità e la grande umanità che mi ha sempre dimostrato e che lo rendono davvero UNICO!
mar 29 apr '14
Mostrando testimonianze da 1 a 2 di 97
P.I. Dott. Franco Donati: 03502100377
site design © 2022 Fraŋkini site content © 2022 donatifranco.it